Il diritto

Cominciamo la disquisizione sulla tecnica del tennis partendo dal colpo principe di questo sport,quello che per tutti spesso è più immediato ed usato:il diritto.

Come dicevo in un articolo precedente il colpo può essere suddiviso in 4 fasi ed oggi partiremo con l’analizzare la prima fase del gesto motorio:l’apertura o backswing.


L’apertura del colpo è una fase che spesso viene molto personalizzata a livello agonistico dai vari giocatori,ma a livello di base è sicuramente molto importante apprendere il movimento più corretto e semplice possibile,poichè questo facilita notevolmente la ricerca di palla e l’impatto successivo se viene eseguita in maniera corretta.

Occorre stare attenti a:

1-non fare aperture incomplete (cioè la racchetta non arriva dietro il corpo) che porterebbero a movimenti successivi affrettati e poco fluidi.

2-non superare dietro la linea del corpo che comporterebbe spesso perdita di controllo del movimento nella fase successiva di slancio verso la palla.

La racchetta risulterà quindi esattamente con il piatto corde perpendicolare al terreno con la testa dell’attrezzo (5) verso la recinzione posteriore e il tappo del manico verso la rete (6) . In questa maniera sarete pronti ad effettuare il movimento in avanti nella maniera più semplice possibile per arrivare corretti all’impatto

Specialmente agli inizi è molto importante portare più velocemente possibile la racchetta in questa posizione, appena si è percepisce il colpo che si dovrà giocare, e solo dopo aver fatto questo ci si potrà muovere per ricercare la posizione con i piedi.

Questo perchè è un errore molto comune tra i principianti quello di cercare prima di correre istintivamente verso la palla e poi aprire in tutta fretta all’ultimo momento,compromettendo così molto spesso l’impatto nella giusta posizione e quindi il controllo del colpo.